venerdì 22 aprile 2011

Sformatini agli asparagi


Continuo con i salati e presento questa volta un contorno un po’ pesantino, da aggiungere alle ricche portate della prossima Pasqua. Dobbiamo ammettere che è un contornino raffinato a vedersi, via…. ;-)) Quando ho rovesciato gli stampi non ci potevo credere: erano riusciti!!!! Ogni sformatino era avvolto dalla sua foglia di bietola d’ordinanza, come prescritto dalla ricetta (tratta da La cucina italiana) e il ripieno non tracimava, come mi sarei aspettata (e come di solito accade…). La cucina, a volte, mi dà delle botte di autostima pazzesche e, mi dispiace, urge comunicarle…

Ingredienti:

600 gr di asparagi (un mazzo)
75 gr di panna
2 fette di pan carré
latte q.b.
un uovo
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
scalogno
6 larghe foglie di bietola
olio, sale e pepe q.b.

Come si procede:

Pulire gli asparagi tagliando via la parte bianca e raschiando con un pelapatate la buccina (dura) della parte inferiore dei gambi. Lessarli quindi in acqua leggermente salata (gli asparagi si calano nell’acqua che già bolle, come la pasta).
Privare dei gambi le foglie di bietola; scottarle appena in acqua bollente, raffreddarle quindi in acqua corrente e porle ad asciugare su un canovaccio. Imburrare 6 stampi monoporzione e rivestirli ciascuno con una foglia, facendola debordare.
Tornando agli asparagi, tagliare via le punte e lasciarle da parte: serviranno per la decorazione, Tagliare quindi i gambi a metà. Metà frullarla con il pancarré ammollato nel latte e strizzato; unire quindi alla purea il parmigiano, l’uovo e la panna. L’altra metà degli asparagi va tagliata a tocchetti e rosolata in una padella, dove sarà stato fatto precedentemente appassire uno scalogno. Infine, aggiungere al composto precedentemente preparato gli asparagi a tocchetti, salare e pepare. Distribuire il tutto negli stampini e ripiegare all’interno la parte debordante delle foglie. Sistemare gli stampini in una teglia con due dita d’acqua per cuocerli a bagnomaria. Coprire il tutto con un foglio di alluminio e infornare a 200° per circa 25 minuti. Una volta pronti, sformarli subito su un piatto.

7 commenti:

Luna ha detto...

Caspiterina...che raffinatezza!!! Perchè sì, non è mica facile sfornare ste cosucce ripiene, avvolte o arrotolate e quando riescono (e così bene!)....è DOVEROSO condividerle!
Bravissima!!!
Auguri di Buona Pasqua

Francesca ha detto...

@Luna: eh, eh...grazie e auguri anche a te! ;-))

Anonimo ha detto...

Auguri di buona Pasqua e attenta alla tua autostima, perchè in biblioteca te devi conquistare.

Francesca ha detto...

@Anonimo: certo lavorare con te è un ottimo allenamento!!!! :-D

Donatella ha detto...

Che combinazione, oggi anch'io ho postato lo sformato di asparagi. I tuoi arrotolati nella foglia di bietola mi piacciono un sacco, brava bella ricetta. Sono tra le tue sostenitrici, ti auguro una buona Pasqua.

Francesca ha detto...

@Donatella: è il periodo degli asparagi e all'ispirazione non si comanda ;-)). Anche io ti sostengo. Buona Pasqua!

bas ha detto...

E questo me l'ero perso!!! ricetta rubata all'istante!! :-)